La Regione può abbassare la sola aliquota IRAP, ma il beneficio si farà sentire solo a metà 2012

L’aliquota IRAP è pari al 3,9%, le Regioni possono variarla (in aumento o in diminuzione) di un punto percentuale. La variazione può essere differenziata per settori di attività e categorie di soggetti passivi.

Per l’anno 2010 le aliquote impositive sono già state stabilite, quindi eventuali modifiche non possono riguardare i prossimi versamenti di giugno – luglio 2011.

Eventuali modifiche potranno riguardare le aliquote vigenti per il 2011 e quindi interesserà i versamenti di giugno, luglio 2012.

Ulteriore precisazione: la normativa parla di “categorie di soggetti passivi” di conseguenza non si potrà individuare in maniera puntuale i singoli beneficiari; di conseguenza si dovrà fare riferimento a categorie generiche, ad esempio “esercenti attività di impresa e lavoro autonomo nei comuni di xx”

 

L’addizionale regionale IRPEF viene applicata con aliquota pari allo 0,9%, le regioni hanno la facoltà di aumentarla sino al 1,4%. Nel Veneto per il 2010 si applica l’aliquota dello 0,9%. Pertanto la questione non è quella di abbassarla in quanto è già al livello minimo.