CGIA MESTRE » Primo piano » Allarme fallimenti: toccato il record nel 2011, oltre 11.600

800746_86695646

Allarme fallimenti: toccato il record nel 2011, oltre 11.600

Nel 2011 ben 11.615 aziende hanno chiuso i battenti per fallimento, un dato mai toccato in questi ultimi 4 anni di grave crisi economica. Un record che ci segnala quanto siano in difficoltà le imprese italiane, soprattutto quelle di piccole dimensioni che, come ricorda la CGIA, continuano a rimanere il motore occupazionale ed economico del Paese.

“La stretta creditizia, i ritardi nei pagamenti e il forte calo della domanda interna –  segnala il segretario della CGIA di Mestre Giuseppe Bortolussi – sono le principali cause che hanno costretto molti piccoli  a portare i libri in Tribunale. Purtroppo, questo dramma non è stato vissuto solo da questi datori di lavoro, ma anche dai loro dipendenti che, secondo una nostra prima stima, in almeno 50.000 hanno perso il posto di lavoro”. 

Ma, ricordano dalla CGIA, il fallimento di un imprenditore non è solo economico, spesso viene vissuto da queste persone come un fallimento personale che, in casi estremi, ha portato decine e decine di piccoli imprenditori a togliersi la vita.

“La sequenza di suicidi e di tentativi di suicidio avvenuta tra i piccoli imprenditori in questi ultimi mesi – prosegue Bortolussi – sembra non sia destinata  a fermarsi. Solo in questa settimana, due artigiani, a Bologna e a Novara, hanno tentato di farla finita per ragioni economiche. Bisogna intervenire subito e dare una risposta emergenziale a questa situazione che rischia di esplodere. Per questo invitiamo il Governo ad istituire un fondo di solidarietà che corra in aiuto a chi si trova a corto di liquidità”.

Infine, il segretario della CGIA di Mestre ritorna sui dati pubblicati ieri dal ministero delle Finanze.

“Attenti a dare queste chiavi interpretative fuorvianti e non corrispondenti alla realtà. Le comparazioni vanno fatte  tra soggetti omogenei, ad esempio tra artigiani e i loro dipendenti. Ebbene, se confrontiamo il reddito di un dipendente metalmeccanico con quello del suo titolare artigiano, quest’ultimo dichiara oltre il 40% in più, con buona pace di chi vuole etichettare gli imprenditori  come un popolo di evasori”. 

 

 

 

IMPRESE: N°  FALLIMENTI (anno 2011)  
    N. fallimenti Fallimenti ogni 10.000 imprese attive
  LOMBARDIA            2.613 31,5
  LAZIO                1.215 26,1
  FRIULI-VENEZIA GIULIA 250 25,4
  MARCHE                398 25,0
  VENETO               1.122 24,4
  TOSCANA              843 22,9
  UMBRIA               185 22,1
  CAMPANIA             1.008 21,3
  EMILIA ROMAGNA       899 20,9
  PIEMONTE              857 20,4
  LIGURIA              235 16,4
  CALABRIA             249 15,8
  SICILIA              601 15,8
  PUGLIA               529 15,6
  MOLISE               49 15,2
  SARDEGNA             213 14,4
  ABRUZZO              180 13,5
  TRENTINO A.A. 122 11,9
  VALLE D’AOSTA        9 7,3
  BASILICATA           38 7,0
  ITALIA 11.615 21,9
       
       
  Elaborazione Ufficio Studi CGIA Mestre su dati CRIBIS
       

 

Tags:

16 Responses to “Allarme fallimenti: toccato il record nel 2011, oltre 11.600”

  1. […] bisogna allora affatto meravigliarsi allora che la CGIA di Mestre pubblichi delle relazioni che nel solo 2011 è stato toccato un record -tutt’altro che […]

  2. […] –15%), disoc­cu­pa­zione (sem­pre a feb­braio salita di 0,2 punti, por­tan­dosi al 9,3%) e fal­li­mento imprese (dato record nel 2011 con 11.615 impren­di­tori che hanno por­tato i libri in […]

  3. […] –15%), disoc­cu­pa­zione (sem­pre a feb­braio salita di 0,2 punti, por­tan­dosi al 9,3%) e fal­li­mento imprese (dato record nel 2011 con 11.615 impren­di­tori che hanno por­tato i libri in […]

  4. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  5. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  6. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  7. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  8. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  9. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  10. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  11. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  12. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

  13. […] tutti gli imprenditori non pagano le tasse. Nel frattempo la moria delle aziende italiane continua, 11.600 nel 2011, secondo la CGA di Mestre. Quando non ci saranno piu’ imprese da tassare forse si […]

  14. […] quindi non spendono. E' già tanto che le aziende riescano a sopravvivere (nel 2011 sono fallite oltre 11 mila aziende), figuriamoci a […]

  15. […] non riescono a far fronte ai pagamenti. Ogni giorno falliscono 35 imprese. Nel 2011 sono state 11.600, il peggiore dato dall’inizio della crisi. La previsione per il 2012 è di 13.000 nuovi […]

Lascia un commento

Devi essere ISCRITTO per scrivere un commento.

Categorie

  • Comparto casa
  • Comparto auto
  • Trasporti
  • Servizi alla persona
  • Varie