Bruxelles – L’Italia ha un brutto record in Europa, quello del prezzo più alto della benzina. A stabilirlo è la tabella pubblicata dalla Commissione europea con la rilevazione dei prezzi dei carburanti al 20 febbraio scorso. L’Italia con un costo della benzina pari a 1,752 euro al litro contro 1,736 euro dell’Olanda e 1,727 euro della Danimarca ha il prezzo più alto d’Europa. Il costo medio di un litro di benzina nell’Ue è pari a 1,605 euro e a 1,637 euro nella media dei 17 Paesi dell’Eurozona.

 

 

Per quanto riguarda il costo del gasolio l’Italia si posiziona al secondo posto nell’Ue per quanto riguarda il gasolio per autotrazione. La rilevazione del 20 febbraio scorso nel nostro paese è stato infatti pari a un costo medio del gasolio di 1,702 euro per litro contro 1,711 euro rilevato in Gran Bretagna. Secondo i dati rilevati da Bruxelles, il prezzo medio di un litro di gasolio era pari a 1,501 euro nell’insieme dei Paesi Ue, e di 1,488 euro nei 17 Paesi dell’eurozona.

 

 

Per il il gasolio per riscaldamento va un po’ meglio per i consumatori italiani, con un costo medio per litro rilevato il 20 febbraio scorso è stato pari a 1,477 euro. Più caro, il gasolio per riscaldamento viene infatti pagato solo dai danesi (1,521 euro) e dagli ungheresi (1,520 euro).

In testa ai paesi europei con i prezzi più bassi troviamo la Romania (1,256 euro al litro) e il Lussemburgo sia per il gasolio per autotrazione ((1,270 euro per litro) che per quello destinato al riscaldamento (0,834 euro per litro).