L’art. 1 del DL 50/2017 (cd. “Manovra correttiva”) ha previsto un ampliamento dell’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti dal punto di vista:

 

♦ oggettivo: comprendendo i compensi per prestazioni di servizi assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta sul reddito

 

♦ soggettivo: estendendosi anche alle società:
– controllate direttamente dai Ministeri o dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri
– controllate direttamente dalle regioni, province, città metropolitane, comuni, unioni di comuni
– controllate direttamente o indirettamente, dalle società indicate nei precedenti punti
– società quotate inserite nell’indice FTSE MIB della Borsa italiana.

 

La definizione di controllo viene disciplinata in modo diverso per le varie fattispecie.

 

Le nuove norme troveranno applicazione a partire dal 1° Luglio 2017; con DM da emanare entro il 24/05/2017 (30 giorni dall’entrata in vigore del DL 50/2017) andranno definite le modalità attuative.