Secondo l’articolo 2 del Decreto Legislativo 16/2012 la responsabilità solidale nei contratti di appalto fra appaltatore e subappaltatori viene estesa anche al committente per quanto riguarda i versamenti delle ritenute Irpef sul lavoro dipendente e dell’Iva prevista sulle prestazioni in oggetto di appalto.

 

La responsabilità del committente si applica ad appalti di opere e servizi per tutta la durata del contratto e fino al secondo anno successivo alla cessazione dell’appalto. L’Iva dovuta in base alla dichiarazione e le ritenute fiscali sono accertabili entro il quarto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione dell’appaltatore e del subappaltatore.

 

Il committente evita la solidarietà se dimostra di aver messo in atto tutte le cautele possibili per evitare l’inadempimento. Tale prova appare comunque di difficile attuazione, oprattutto per quanto riguarda il versamento dell’Iva.

 

Quindi il vero problema a carico del committente rimane l’effettiva dimostrabilità del fatto che il mancato versamento dell’Iva e delle ritenute si è verificato pur avendo adottato gli opportuni accorgimenti. Quale sia il mezzo da adottare da parte del committente per non cadere  nella responsabilità solidale e per dimostrare di aver messo in pratica tutte le cautele possibili per evitare l’inadempimento, non è molto chiaro. Anche perchè il committente, in un contratto di applato, dovrebbe richiedere ai propri appaltatori e subappaltatori un documento equipollente al Documento unico di regolarità contributiva previsto per gli obblighi previdenziali. In caso contrario, il committente può essere chiamato a versare l’Iva all’Erario, comunque già pagata al fornitore e delle ritenute Irpef sul reddito da lavoro dei dipendenti altrui.

 

Per le ritenute fiscali, la prova più veloce è l’inoltro da parte degli appaltatori e subappaltatori dei modelli F24 relativi ai pagamenti. La prova del versamento dell’Iva invece è quasi impossibile, poichè il versamento  è il risultato della liquidazione Iva  che comprende molte altre operazioni.