Continua a crescere il mercato dei veicoli commerciali europei. Per il quinto mese di fila, il comparto registra una dinamica positiva. A gennaio, in particolare, ci sono state 137.603 immatricolazioni, pari al +4% su base annua; il dato è riferito ai 28 Paesi Ue più quelli Efta. Secondo le rilevazioni di Acea, tra i cinque mercati europei principali, quello in cui si osserva la performance migliore è la Spagna, dove la maggiorazione è stata addirittura del 44,9%. Anche in Italia le vendite sono andate piuttosto bene, con un aumento del 12,2%. Nel Regno Unito l’incremento è stato del 5,3%, mentre in Germania del 3%. Cala, invece, il mercato francese, dove si registra una contrazione del 5,1%.

 

I dati, suddivisi per categorie, mostrano una crescita dei veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate pari al 4,4%, ovvero 113.307 nuove immatricolazioni; i veicoli industriali, invece, aumentano del 3,4% (21.765 unità). Calano, invece dell’8%, i nuovi bus, con 2.531 immatricolazioni.

 

In Italia, infine, si registra un aumento dei veicoli commerciali leggeri del 10%, apri a 8.950 unità; quelli industriali sopra le 3,5 tonnellate crescono del 27,3% (1.514 immatricolazioni), mentre gli autobus cresce dell’11,5% a 282 nuove targhe.