L’Inps ha ribadito che i famosi 80 euro in più in busta paga (anche se in questo caso, i beneficiari non avranno alcuna busta paga) vanno riconosciuti anche ai disoccupati, a chi riceve prestazioni a sostegno del reddito come mobilità, ASpI, MiniASpI.

 

Il versamento per gli aventi diritto sarà effettuato, attraverso una procedura che è stata appositamente disposta. I primi pagamenti arriveranno entro la fine di giugno. Ai cittadini disoccupati che potranno beneficiare del bonus sarà inviato un sms con cui saranno avvisati. L’accredito sarà riconosciuto in via automatica, in base ai dati contenuti negli archivi Inps; l’ente, laddove il pagamento non fosse andato a buon fine, si riserva di dare istruzioni con una successiva circolare.