Questo week end, gli automobilisti potrebbero vedere il proprio portafogli alleggerirsi più del previsto. Secondo le consuete rilevazioni di Qe, nel fine settimana potrebbero esserci rincari nei carburanti. La crescita riguarderebbe praticamente tutti i listini e tutto il territorio nazionale. Si potrebbero registrare aumenti, in particolare, aumenti per il Gpl.

 

Attualmente, le medie nazionali servite della benzina e del diesel ammontano, rispettivamente, a 1,818 e 1,717 euro/litro (Gpl a 0,726); ci sono, inoltre, punte per la verde pari a 1,875 euro/litro, a 1,760 euro per il diesel e a 0,766 per il Gpl. L’eventuale aumento di sabato e domenica rappresenterebbe, di fatto, la coda di un rialzo generalizzato verificatosi nel mese di maggio. Secondo i dati dell’Istat, infatti, a maggio il prezzo della benzina è aumentato dello 0,6 per cento su base mensile dell’1,1 per cento su base annuale, nonostante negli ultimi nove mesi sia continuata a calare.