Cos’è l’autoliquidazione Inail?

E’ l’insieme di quegli adempimenti annuali a cui sono tenuti i datori di lavoro nei confronti appunto dell’Inail. Vanno comunicati entro il 16 febbraio di ogni anno le retribuzioni percepite dai lavoratori assicurati nel corso dell’anno per determinare il premio assicurativo da corrispondere all’Istituto al fine di assicurare le proprie maestranze contro gli infortuni sul lavoro e la malattia professionale.

L’importo delle retribuzioni annue permette di calcolare sia il saldo del premio assicurativo dell’anno precedente, sia l’anticipo per l’anno in corso.

 

La circolare dell’Inps nr.1/2012 stabilisce che gli adempimenti legati alla prossima autoliquidazione Inail  relativa al biennio 2011 (saldo) /2012 (acconto), potranno essere effettuati esclusivamente con modalità telematiche entro il termine del 16.03.2012, fermo restando la scadenza del 16.02.2012 per il pagamento dei premi dovuti e per le richieste di riduzione del premio anticipato.

Questa rappresenta la prima fase del percorso che porterà l’utilizzo esclusivamente in via telematica dei servizi e delle comunicazioni tra l’Inail e le imprese. Da gennaio, infatti, i seguenti cinque adempimenti non possono più essere gestiti in modalità cartacea ma esclusivamente  online:

– La dichiarazione delle retribuzioni necessaria per calcolare i premi assicurativi in occasione dell’autoliquidazione annuale;

–  la comunicazione motivata quando il datore di lavoro presume una riduzione delle retribuzioni per il versamento della rata premio anticipato, sempre nell’ambito dell’autoliquidazione annuale dei premi;

– la comunicazione di volersi avvalere della facoltà di rateizzare il pagamento del premio annuale di autoliquidazione (prima rata il 16 febbraio, le successive il giorno 16 dei mesi di maggio, agosto e novembre);

– la domanda di ammissione alla riduzione dei premi assicurativi da parte delle aziende artigiane;

– la presentazione degli elenchi trimestrali dei soci lavoratori da parte delle cooperative di facchianggio per la regolazione dei premi speciali.

 

Principale novità di quest’anno è che tutte le comunicazioni si faranno solo ed esclusivamente on line compresa la denuncia annuale dei salari da trasmettere entro il 16 marzo.