Un ulteriore approfondimento sulle questioni più frequenti riguardo alle procedure di rimborso del canone RAI, è stato pubblicato sul sito dell’Agenzia dell’Entrate e sulla nuova pagina facebook dell’Agenzia. Nell’apposita sezione sono stati risolti i quesiti che riguardano la modalità di rimborso. In particolare articolate domande sono state poste sia per la presentazione dell’istanza e il destinatario della domanda stessa, sia per la possibilità di rimborso del canone Tv per il 2015. L’Agenzia ha specificato l’impossibilità di utilizzare il nuovo modello, che deve essere usato solo nel caso in cui il canone sia stato pagato indebitamente a seguito di addebito nella fattura elettrica, a partire dall’anno 2016.
nel sito dell’Agenzia delle Entrate nella sezione Cosa devi fare > Richiedere > Canone Tv > Faq è possibile trovare le domande più frequenti poste dai contribuenti circa il rimborso del canone Rai.

L’Agenzia ha chiarisce che per ottenere il rimborso va utilizzato il modello disponibile sul sito internet dell’Agenzia e su quello della Rai. Dal prossimo 15 settembre per i contribuenti sarà possibile utilizzare una specifica applicazione web direttamente online sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per gli utenti che avessero poca dimestichezza con gli strumenti web sarà possibile inviareil modulo di richiesta rimborso tramite servizio postale con raccomandata all’indirizzo Agenzia delle Entrate – Direzione Provinciale 1 di Torino – Ufficio di Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino, insieme alla copia di un valido documento di riconoscimento.