Il provvedimento è finalizzato a riequilibrare la situazione venutasi a creare dopo l’abolizione della componente legata al lavoro dell’Irap

 

Un emendamento alla legge di Stabilità proposto dal relatore e approvato dalla commissione Bilancio del Senato, prevede l’istituzione di un credito d’imposta al 10 per cento per le imprese senza dipendenti. Il provvedimento è finalizzato a riequilibrare la situazione venutasi a creare dopo l’abolizione della componente legata al lavoro dell’Irap, e dopo l’aumento di quest’ultima dal 3,5 al 3,9 per cento.

 

Circa 1,4 milioni di autonomi, infatti, risulterebbero penalizzati perché, da un lato, non avendo dipendenti non potrebbero scaricarsi il costo del lavoro, dall’altro si troverebbero a pagare un’Irap maggiore. La modifica comporterà un gettito minore per un ammontare pari a 163 milioni di euro.

 

Tra le altre misure in arrivo, c’è il ripristino di 40 milioni di euro su un taglio di circa 100 milioni per le zone franche urbane, piccole aree in cui si focalizzano programmi di sgravi fiscali ai fini della promozione del tessuto imprenditoriale locale.

 

 

Mestre, 19 dicembre 2014