L’Ufficio Studi della CGIA di Mestre ha calcolato il possibile impatto sui contribuenti con reddito elevato del contributo di solidarietà del 3% sulla base delle ipotesi circolate in queste ultime ore:

– contributo al di sopra dei 300.000 euro o dei 500.000 euro.

Nelle seguenti tabelle, per ognuna di queste due ipotesi, si espone il contributo effettivamente pagato e il “contributo di solidarietà netto” cioè il contributo al netto dei risparmio legato alla sua deducibilità ai fini IRPEF.

 

Visualizza il documento