Agevolazioni connesse alla stabilizzazione di rapporti di lavoro con giovani e donne: l’Inps detta le istruzioni operative per accedere concretamente al beneficio. L’Inps riprende la normativa sull’incentivo straordinario per la creazione di rapporti di lavoro stabili o di durata ampia, in favore di uomini under 30 e donne di qualunque età prevista dal Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 5 ottobre 2012.

 

Come sarà possibile fruire dell’incentivo da parte dei datori di lavoro autorizzati?

 

Potranno fruire dell’incentivo i datori di lavoro che hanno inoltrato l’istanza e le corrispondenti dichiarazioni di responsabilità mediante il modulo “DON-GIOV” dell’applicazione “Di.Res.Co” in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze, in relazione alla risorsa complessivamente stanziata dal decreto ministeriale citato, pari a € 232.108.953.

L’ammissione verrà comunicata all’interno della piattaforma “Di.Res.Co.” mediante avviso apposto in calce al modulo di istanza inviato. Le istanze per le quali non viene comunicato l’esito di ammissione si devono intendere non accolte, perché inviate dopo l’esaurimento della risorsa stanziata.

 

Inoltre, ciascun datore di lavoro non può complessivamente fruire di più di 10 incentivi per le stabilizzazioni a tempo indeterminato e di più di 10 incentivi per le assunzioni a tempo determinato

In caso di rapporto a tempo indeterminato l’incentivo spetta anche se si tratta si part- time; in tal caso l’orario deve essere pari o superiore alla metà dell’orario normale e – come ha chiarito il Ministero del lavoro e delle politiche sociali – l’importo del beneficio deve essere proporzionalmente ridotto.

 

 

Per maggiori informazioni clicca qui e leggi la circolare