Aumentano le tutele previdenziali previste a favore degli iscritti alla Gestione Separata. Con una circolare l’INPS ha reso noto che le indennità di malattia e per congedo parentale sono state estese a tutti i lavoratori iscritti alla Gestione Separata, non iscritti ad altra forma previdenziale obbligatoria e non titolari di pensioni.

 

Nel dettaglio, per quanto concerne l’identità di malattia, la tutela economica è prevista per gli eventi morbosi verificatisi a decorrere dal 1° gennaio 2012, con riferimento ai lavoratori libero professionisti, mentre per i lavoratori parasubordinati (con committente o associante) per gli eventi verificatisi a decorrere dal 1° gennaio 2007 purché non sia decorso il termine annuale di prescrizione del diritto.

 

In merito invece all’indennità per congedo parentale, è stato esteso tale diritto a tutti i lavoratori iscritti alla Gestione separata per un periodo limitato di tre mesi da fruire entro il primo anno di vita del bambino. Il diritto decorre per i lavoratori libero professionisti, dal 1° gennaio 2012.

 

 

Leggi la circolare dell’INPS