Dal 17.01.2012  è vietata la definizione di “cioccolato puro” (art. 6 D.Lgs. n. 178/2003): essa dovrà sparire dalle etichette dei prodotti di cacao e cioccolato, anche se non contengono grassi vegetali diversi dal burro di cacao. Le scorte delle etichette e delle confezioni dei prodotti di cioccolato che riportano il termine «puro» dovranno essere smaltite entro 2 anni (art. 17 legge Comunitaria 2010).

 

Eliminata anche la sanzione da 3.000 a 8.000 (art. 7, c. 8 D.Lgs. n. 178/2003) per chiunque utilizzasse tale definizione per prodotti con grassi vegetali diversi dal burro di cacao.