La Corte dei Conti, nel suo recentissimo rapporto “Relazione 2011 sul costo del lavoro pubblico” ha messo in luce come il numero di dipendenti pubblici sia diminuito in questi anni, passando da 3.637.503 unità nel 2001 a 3.526.586 nel 2009: la riduzione è stata di 3 punti percentuali. In termini di dotazione del personale rapportato alla popolazione, l’Italia fa registrare un valore di 58,4 dipendenti ogni 1.000 abitanti, collocandosi su una soglia più simile a quella della Germania (55,4 ogni 1.000 abitanti, per un totale di 4,5 milioni di dipendenti pubblici) che della Francia (80,8 ogni 1.000 abitanti, per un totale di 5,2 milioni di dipendenti pubblici).

 

Tuttavia, la spesa complessiva per le retribuzioni del settore pubblico continua a crescere, sia in rapporto al Pil, sia in valore assoluto. Tra il 2001 e il 2009 la spesa per il personale pubblico in Italia è passata dal 10,5% all’11,2% del Pil (+0,7 punti percentuali di Pil), mentre in Francia è rimasta stabile ed in Germania è addirittura calata di 0,5 punti percentuali. Considerando i valori assoluti, tra il 2001 e il 2009 tale voce di spesa è cresciuta del 29,9% in Italia, del 27,7% in Francia e del 6,9% in Germania. Il quadro migliora se si depurano gli effetti dell’inflazione: la crescita della spesa in Italia si ferma al +8,3%, a fronte del +9,9% della Francia e addirittura del -6,2% della Germania.

 

Facendo un rapido esercizio matematico, se in Italia i costi per il pubblico impiego al netto dell’inflazione fossero cresciuti seguendo il trend tedesco (-6,2%), la spesa per tale voce nel 2009 sarebbe stata di 148,1 miliardi di euro (anziché 171 miliardi), vale a dire 22,9 miliardi di euro in meno. Si tratta di una simulazione che presenta ovviamente dei limiti di comparazione tra le istituzioni pubbliche dei due Paesi, ma che rende bene l’idea di quanto si possa ancora migliorare in Italia in questo settore, nonostante i progressi effettuati finora (diminuzione del personale) non siano affatto trascurabili.

 

Le spese per il personale pubblico: un confronto con Francia e Germania

in milioni di euro in % sul Pil
2001 2009 Var. % Var. %
(al netto
inflazione)
2001 2009 Diff. %
Italia 131.647 171.026 +29,9 +8,3 10,5 11,2 +0,7
Francia 199.206 254.315 +27,7 +9,9 13,3 13,3 +0,0
Germania 166.220 177.640 +6,9 -6,2 7,9 7,4 -0,5

Elaborazioni Ufficio Studi CGIA Mestre su dati Eurostat