Ritornano i 15 giorni di proroga alla scadenza del contratto assicurativo, cancellati ai primi di novembre. Il legislatore  ha deciso di “resuscitarli”, peraltro in forma estesa, nel senso che devono essere applicati obbligatoriamente da tutte le compagnie e non più in base alla loro discrezione.
A volere l’emendamento è stato direttamente il Governo, inserendolo nel testo di conversione in legge del Decreto Sviluppo, approvato dal Parlamento e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 294 del 18 dicembre.  È qui che è comparso un articolo170-bis, in cui dopo aver ricordato che il contratto dell’RCA auto dura un anno e non può essere tacitamente rinnovato, si aggiunge:
«L’impresa di assicurazione è tenuta ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno trenta giorni e a mantenere operante, non oltre il quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto, la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza».