Dagli attuali mille euro fissati dal governo Monti si risalirà alla cifra massima di 3mila per l’utilizzo dei contanti. Così il Presidente del Consiglio Matteo Renzi spiega l’inserimento della misura nella prossima legge di Stabilità:”Per il prossimo anno una delle cose che proporremo al Parlamento sarà di riportare i livelli di contante alla media europea a 3.000 euro: un piccolo gesto per incoraggiare i consumi”.

L’obiettivo è quello di allinearsi agli altri paesi europei:La situazione italiana infatti è abbastanza isolata, undici nazioni, tra cui Germania e Olanda, non hanno alcuna limitazione all’uso del contante e in altri, invece, come Francia e Spagna, vige un limite più alto (rispettivamente di 3.000 e 2.500) di quello in vigore in Italia, solo il Portogallo presenta la stessa misura restrittiva dell’Italia (999,99 euro). Attualmente in Italia, in caso di violazioni, erano previste sanzioni che vanno dall’1% al 40% degli importi che eccedono la soglia minima. L’unica deroga attuale prevista al limite dell’utilizzo del contante  è per gli operatori del commercio al minuto e agenzie di viaggio e turismo dove c’è la possibilità di vendere beni e servizi a cittadini stranieri non residenti in Italia, previa apposita comunicazione preventiva all’Agenzia delle Entrate.