E’ entrato in vigore del decreto ministeriale che disciplina l’Albo Nazionale Gestori Ambientali: quali le principali novità?

 

E’ stato emanato il nuovo Regolamento dell’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali (Decreto Ministeriale 3 giugno 2014 n. 120) che ridefinisce le attribuzioni e le modalità organizzative dell’Albo, nonché i requisiti tecnici e finanziari delle imprese, i termini e le modalità di iscrizione e i relativi diritti annuali. Il DM è entrato in vigore il 7 settembre scorso e ha abrogato interamente la vecchia disciplina.

 

Le principali misure di semplificazione, in estrema sintesi, riguardano:

accorpamento delle categorie di iscrizione (categorie 4 e 5 possono automaticamente effettuare trasporto dei propri rifiuti conto proprio e di RAEE senza ulteriori procedure di iscrizione; le categorie del trasporto non devono iscriversi anche al trasporto transfrontalieri);

abrogazione dell’obbligo di dimostrare l’idoneità dei mezzi con perizia giurata, sostituendola con una semplice dichiarazione del Responsabile tecnico;

recepimento automatico da parte della Sezione regionale delle variazioni comunicate al Registro delle imprese, senza necessità di una doppia comunicazione;

domanda di rinnovo in autocertificazione senza presentazione di tutta la documentazione.

 

Il nuovo regolamento contiene anche importanti disposizioni riguardanti la figura del Responsabile tecnico (artt. 12 e 13), i cui requisiti professionalizzanti ed abilitanti verranno stabiliti dal Comitato nazionale nelle prossime settimane.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE INTEGRALMENTE IL PROVVEDIMENTO

 

 

17 settembre 2014