La Legge n. 18/2024, di conversione del “Milleproroghe”, ha posticipato al prossimo 15 marzo il termine ultimo per effettuare il pagamento delle prime tre rate inerenti la “Rottamazione-quater” senza oneri aggiuntivi e senza perderne i relativi benefici.

Dunque per i versamenti con scadenza il 31 ottobre 2023 e il 30 novembre 2023 (già slittati al 18 dicembre 2023 dalla Legge n. 191/2023), si considerano tempestivi anche se effettuati entro il 15 marzo 2024.
 
È stato, altresì, ribadito che entro lo stesso termine, sarà possibile pagare anche la terza rata, in scadenza il 28 febbraio 2024.
 
Si ricorda che in caso di mancato pagamento e/o che lo stesso sia effettuato oltre il termine ultimo o ancora nel caso in cui sia di ammontare inferiore rispetto all’importo previsto, verranno meno i benefici della “definizione agevolata” e quanto in precedenza corrisposto sarà considerato a titolo di acconto sul debito residuo.