Per quanto riguarda lo spesometro del 2011 che scade il prossimo 30 aprile 2012, valgono le vecchie regole. Quindi, in vista di questa scadenza, le imprese dovranno comunicare le operazioni rilevanti ai fini Iva registrate durante il 2011.

 

Il D.L. n. 16/2012 ha soppresso il limite dei 3.000 euro quale importo rilevante per la comunicazione delle operazioni Iva con obbligo di fatturazione; confermato, invece, il limite di 3.600 euro (Iva inclusa) per le operazioni senza obbligo di fattura.


Le nuove regole si applicheranno per le operazioni effettate dal 1.1.2012, mentre per quelle da comunicare entro il 30.04.2012 valgono le istruzioni applicate per la comunicazione del 2010.