La legge di bilancio 2018 ha previsto il riconoscimento a favore delle imprese di un credito d’imposta per le erogazioni in denaro effettuate per interventi di restauro o ristrutturazione di impianti sportivi pubblici.

I limiti sono:

· del 3 per mille dei ricavi annui;

· 50% delle erogazioni liberali in denaro,

· fino a 40mila euro.

Le erogazioni devono essere effettuate nel 2018 e  spetta anche se gli impianti sportivi pubblici sono gestiti da concessionari. Il credito può essere utilizzato in compensazione, mediante F24, in tre quote annuali di pari importo; non rileva ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap.