Con la DGR n. 92 del 12 febbraio 2024 la Regione Veneto Approva il “Bando per l’erogazione di contributi alle PMI giovanili. Anno 2024”. Legge regionale 24 dicembre  1999, n. 57”

Si potrà accedere al bando a partire dal prossimo 5 marzo e la dotazione finanziaria è di 2 milioni di euro destinati a promuovere e sostenere le piccole e medie imprese giovanili nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi; nella previsione di spesa per interventi tutti pari 20 mila euro avremo finanziabili circa 330 domande con un contributo per ciascuno di 6.000 euro.

L’agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto e potranno beneficiarne le PMI dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie: imprese individuali i cui titolari siano di età compresa tra i 18 e i 35 anni; società e cooperative i cui soci siano per almeno il 60% persone di età compresa tra 18 e 35 anni ovvero il cui capitale sociale sia detenuto per almeno i due terzi da persone di quella fascia d’età. Tali requisiti devono sussistere alla data del 2 febbraio 2024.

Le domande di sostegno dovranno essere compilate e presentate esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto, a partire dalle ore 10.00 del 5 marzo fino alle ore 12.00 del 19 marzo 2024.

Per maggiori informazioni sono presenti al link: https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=523494

Bando per l’anno 2024 finalizzato all’erogazione di contributi alle imprese giovanili come definite dalla L.R. n. 57 del 1999.

 

Dotazione finanziaria

 

Pari a euro 2.000.000,00 ma la Regione non esclude la possibilità di assegnaci risorse aggiuntive in caso di ulteriore futura disponibilità finanziaria.
 

 

Soggetti Ammissibili

Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI) dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie:

•       imprese individuali i cui titolari siano persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni;

•       società e cooperative i cui soci siano per almeno il sessanta per cento persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni ovvero il cui capitale sociale sia detenuto per almeno i due terzi da persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni.

Tali requisiti devono sussistere alla data del 2 febbraio 2024.

 

 

Interventi ammissibili

Sono ammissibili i progetti di supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente.

Il progetto ammesso all’agevolazione deve essere concluso ed operativo entro il termine perentorio del 16 dicembre 2024 e comunque entro la data di presentazione della domanda di saldo, se precedente.

 

 

 

 

Spese ammissibili

 

Sono ammissibili le spese relative a beni materiali, beni immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:

a)     macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature;

b)     arredi nuovi di fabbrica;

c)      negozi mobili;

d)     autocarri furgonati a esclusivo uso aziendale;

e)     software, realizzazione di siti web e di e-commerce;

f)      opere murarie e di impiantistica;

g)     spese generali.

 

 

 

 

Forma, soglie e intensità del sostegno

L’agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione del progetto ed è concessa:

•       nel limite massimo di euro 51.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a euro 170.000,00;

•       nel limite minimo di euro 6.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari a euro 20.000,00;

Non sono ammesse le domande di partecipazione in cui l’investimento previsto comporti spese ammissibili per un importo inferiore a euro 20.000,00.

 

 

Termini e modalità di presentazione della domanda

 

I contributi sono concessi sulla base di procedura valutativa con procedimento a graduatoria. La domanda di sostegno deve essere compilata e presentata esclusivamente per via telematica, attraverso il SIU della Regione Veneto

La domanda può essere compilata e presentata a partire dalle ore 10.00 di martedì 5 marzo 2024, fino alle ore 12.00 di martedì 19 marzo 2024

 

 

Valutazione delle domande

 

Alla chiusura dei termini di presentazione delle domande è definita una graduatoria provvisoria finalizzata alla determinazione dell’ordine di avvio ad istruttoria delle domande presentate. La graduatoria provvisoria è formata mediante l’attribuzione di un punteggio basato sui criteri di priorità

 

Modalità di erogazione del sostegno e rendicontazione

 

 

Il Beneficiario presenta tramite SIU, la richiesta di erogazione del contributo, a partire dalle ore 10.00 del 1° ottobre 2024 e fino al termine perentorio delle ore 12.00 del 19 dicembre 2024, pena la decadenza dal contributo concesso con conseguente revoca totale dello stesso;