Per gli italiani più in difficoltà arrivano buone notizie. Con la nuova Legge di Stabilità il governo darà il via libera al reddito minimo. Con questa dichiarazione il ministro del Lavoro Enrico Giovannini ha annunciato l’intenzione del Governo ad introdurre uno strumento di lotta alla povertà, definendolo un cambiamento storico, un fatto epocale.

 

Il Ministro ha, inoltre, precisato che il via libera al reddito minimo si riceverà solamente a condizione che ci si attivi seriamente a cercare lavoro, che nel caso si abbia figli li si faccia frequentare la scuola e li si porti alle visite di controllo medico. Si partirebbe dal 2014 ma si farà con gradualità, dichiara Giovannini.

 

Per quanto riguarda invece il cuneo fiscale, il Ministre spiega che tra le varie ipotesi che sta esaminando il Governo c’è anche quella di interventi selettivi. La finalità del taglio al cuneo è stimolare la crescita, l’occupazione, gli investimenti, sostenere i redditi delle famiglie che sono stati erosi dalle misure necessarie per rientrare dal deficit eccessivo.