Tassisti, noleggio con conducente, autisti di autobus e mezzi pubblici non potranno più utilizzare il telefonino alla guida. Lo potranno invece continuare ad utilizzare con l’auricolare o con dispositivi bluetooth.

 

Sono esenti dal art. 173 comma 2 del codice della strada: i conducenti dei veicoli delle Forze Armate (Polizia di Stato, Gdf, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, ecc), i conducenti di veicoli adibiti ai servizi delle strade, delle autostrade e al trasporto di persone in conto terzi.

Le sanzioni per chi dal 7 marzo, giorno dell’entrata in vigore della legge, infrangerà le regole sono il pagamento in misura ridotta di 152 euro, la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi in caso di reiterazione nel biennio e la decurtazione di 5 punti sulla patente di guida.